Sorteggio Cittadini

Il giorno 30 luglio 2013, presso la Sala Consiliare della Residenza Municipale

è stato effettuato il sorteggio ai fini della formazione del gruppo di cittadini chiamati a far parte dell’Assemblea Pubblica denominata “Giornata della Partecipazione” prevista per il 29 settembre p.v., con il compito di fornire all’Amministrazione Comunale gli indirizzi per predisporre il nuovo Regolamento relativo al decentramento.

Tramite l’ausilio di programma informatico basato su piattaforma SAS, è stato sorteggiato un totale di 2500 in 10 serie da 250 nominativi cadauna. 

Il sorteggio, effettuato dalla banca dati dell’Anagrafe del Comune di Parma, è avvenuto secondo i seguenti criteri:

-          Sesso

-          Cittadinanza (italiana/straniera)

-          Età (classi aggregate 16-34,35-54,55 ed oltre)

-          Professione:

  • Lavoratore dipendente
  • Lavoratore autonomo
  • Casalinga
  • Pensionato
  • Disoccupato
  • Studente
  • Altro

-          Titolo di studio:

  • Licenza elementare
  • Licenza media inferiore
  • Licenza media superiore
  • Laurea
  • Nessun titolo
  • Titolo straniero

scarica pdf

7 pensieri su “Sorteggio Cittadini

  1. giannantonio zanolli

    Intanto complimenti per l’iniziativa a cui auguro un grande successo.
    In seconda chiedo la cortesia se possibile di dettagliare meglio quanto viene riportato nel comunicato, sulla composizione dei ” circa 500 “:
    - sono 500 ?
    - quanti invitati direttamente ( in base a quali valutazioni qualitative ?)
    - quanti sorteggiati ( il bacino di sorteggio come è stato formato e come sono state assegnate le quote differenziate proporzionali?)
    Grazie per la eventuale risposta.
    Giannantonio Zanolli

    Replica
    1. redazione

      Ciao Giannantonio,
      grazie per la domanda.
      1. l’obiettivo è coinvolgere 500 cittadini in totale per il 29 settembre
      2. 250 sono autoconvocati, ossia rispondono all’invito fatto dall’amministrazione via email a tutte le associazioni, gruppi, partiti e movimenti, tramite migliaia di volantini sparsi per la città, tramite manifesti giganti apparsi nel centro cittadino e ad ogni conferenza stampa ed intervista fatta sull’argomento. Verranno a nome proprio o se fanno parte di un gruppo, in rappresentanza di esso.
      3. 250 sono sorteggiati come descritto nel post. Sono stati estratti molti più nomi per compensare le persone che non avrebbero raccolto l’invito. A tutti è stato mandato invito. Se risponderanno in più di 250, verranno estratti tra essi 250 nomi.
      Poi maggiori dettagli nelle prossime conferenze stampa.

      Replica
  2. Giovanni Cavalli

    “…Verranno a nome proprio o se fanno parte di un gruppo, in rappresentanza di esso…”. Vorrei esprimere una critica costruttiva alla frase soprariportata. Credo infatti che , per partecipare in rappresentanza di un gruppo non sia sufficiente farne parte ma occorra una precisa delega espressa dal gruppo secondo il proprio statuto. Credo dunque che ognuno dei cinquecento non possa partecipare, a meno di dimostrare una delega ottenuta comesopradescritto, che a titolo personale.

    Replica
    1. redazione

      Ciao Giovanni,
      hai certamente ragione. Il 29 settembre ogni cittadino proporrà, discuterà e voterà a titolo personale. Se però viene da un determinato gruppo porterà inevitabilmente con se anche la sensibilità verso certi argomenti, del gruppo di cui fa parte e quindi le voci presenti saranno più varie e faranno percepire le diverse percezioni presenti a Parma.
      La Giornata della Democrazia ha come carattere basilare quella di essere il più inclusiva possibile.

      Replica
  3. giovanni cavalli

    Niente di più banale. E’ infatti ovvio che chiunque si porta snsibilità, esperienze e competenze proprie. In realtà la richiesta di partecipazione contemplava proprio una “rappresentanza in nome di…”

    Replica
  4. SILVIA

    Sulla sicurezza derisi denti del quartiere dove abito e dove lavoro in zona via Pintor all’interno nella palestra del chicca che ora è comunale.

    Replica
    1. SILVIA

      Il 2 commento riguarda sempre la zona via Pintor
      Riguarda il disordine del parcheggio delle auto hanno l abitudine di parcheggiare sulle righe gialle
      e lasciano l’auto davanti al cancello..

      Replica

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>